Giovani e Internet

Contrastare il Cyberbullismo ed il bullismo è l’obiettivo del service che il Lions Club Forlì Host realizza quest’anno nell’ambito delle  iniziative di Sostegno ai Giovani.

L’iniziativa si integra all’interno del più ampio progetto di servizio che il Lions Club Forlì Host ha messo in campo nel corso dell’anno sociale 2020/21 per contrastare ogni forma di violenza e supportare le vittime che ne sono state oggetto. Il primo service di tale progetto è “La valigia di Caterina” sviluppato (in collaborazione con l’Amministrazione comunale) con cui è stato offerto un aiuto concreto alle donne vittime di violenze in famiglia; tale service  è oggi in fase di avanzata realizzazione.
Con il service “Stop al bullismo e al cyberbullismo” al fine di contrastare questo specifico tipo di violenza, vogliamo  fornire a genitori ed insegnanti un insieme di conoscenze (e con esse una chiara coscienza  dei rischi e delle responsabilità legate ad un uso troppo “disinvolto” degli strumenti social) che essi possano impiegare  per sensibilizzare i giovani sull’importanza di un  uso corretto e consapevole di questi straordinari mezzi di comunicazione a cui oggi essi hanno facile accesso. Il progetto  si articola in due distinte, ma interconnesse,  attività:
  • la prima consiste nella realizzazione di un video “Internet e i Giovani”, prodotto dal Lions Club Forlì Host in collaborazione con la Questura di Forlì e con il supporto dell’Ispettore di Polizia Ulrico Bardari, in cui il tema del Cyber-bullismo è trattato sotto l’aspetto etico, legale e penale.  II video sarà a messo a disposizione di  dirigenti scolastici e docenti delle scuole medie inferiori e del biennio delle superiori, nonché di  genitori e loro associazioni, così da poter essere utilizzato come strumento per stimolare in ambito scolastico e familiare la discussione su un tema così importante ed al contempo delicato;
  • la seconda si concretizza in un evento digitale interattivo (Meeting su piattaforma Zoom) dal titolo “Al di là del bene e del male … il valore della consapevolezza” con cui i partecipanti avranno la possibilità di approfondire, direttamente con l’Ispettore Ulrico Bardari, l’analisi dei comportamenti digitali scorretti  e delle conseguenti responsabilità civili e penali (per i minori, per i genitori e per gli insegnanti) ad essi connesse e come genitori / insegnanti possano operare per contrastarli attraverso un’efficace comunicazione con i propri figli / studenti.